Ettore Scola Felice Laudadio

Andante ma non troppo-150 anni di storia d’Italia

 Cinema&Storia
di Enrico Cerasuolo con Walter Barberis, Sandro Cappelletto, Giovanni Carpinelli, Vincenzo Consolo, Giovanni De Luna, John Foot, Marc Lazar, Salvatore Lupo, Duncan McDonnell, Silvana Patriarca, Luisa Passerini, Lucy Riall, Chiara Saraceno, Sebastiano Vassalli. Italia/Francia 2011, 118’.

Produzione Zenit Arti Audiovisive
Sceneggiatura Enrico Cerasuolo
Musiche Gregorio Caporale
Montaggio Ruben Korenfeld
Fotografia Nina Bernfeld, Paolo Rapalino

Fare gli italiani o fare l’Italia? Noi italiani non siamo mai riusciti a superare questo dilemma. Anche oggi che celebriamo i 150 anni dell’Italia unita continuiamo a chiederci chi siamo e perché dobbiamo stare insieme. Dire noi – per noi – è la cosa più difficile, ma quello che ci ha sempre unito è la cultura. Ahi serva Italia, di dolore ostello, nave senza nocchiere in gran tempesta. Il lamento di Dante è antico ma parla ancora di noi. Da Garibaldi a Berlusconi, un viaggio di due ore in un secolo e mezzo di storia politica e culturale italiana, alla scoperta di quello che ci ha unito e quello che ci ha diviso, ieri e oggi.

 Un documentario storico atipico e personale che unisce una lettura storiografica originale a un utilizzo libero di materiali d’archivio molto diversi fra loro, dai film di finzione agli archivi di famiglia, dai cinegiornali ai repertori televisivi, dai filmati di propaganda a rari cortometraggi di cineamatori. La ricchezza visiva è armonizzata da un ritmo musicale, da un luogo ricorrente, la mostra Fare gli italiani, organizzata a Torino in occasione dei 150 anni e dalla continuità tematica. La scelta è di seguire l’evoluzione nel lungo periodo i grandi temi che sono alla base dei problemi dell’Italia di oggi: la questione territoriale, la questione cattolica e la questione femminile.

Il racconto si articola in quattro movimenti. Primo, l’Italia liberale, dall’unità nel 1861 alla prima guerra mondiale. Secondo, l’Italia fascista, dalla presa del potere di Mussolini nel 1922 fino al suo tragico epilogo in Piazzale Loreto nel 1945. Terzo, l’Italia repubblicana, dalla scelta referendaria per la Repubblica nel 1946 all’uscita dalla violenza politica degli anni ’70. Quarto, l’Italia della cosiddetta Seconda Repubblica, dalla sua preparazione negli anni ’80 attraverso il trauma collettivo di Tangentopoli e degli attacchi della mafia nel 1992 fino ad oggi.

 Alcuni tra i migliori esperti di storia italiana contemporanea, italiani, anglosassoni e francesi, forniscono chiavi di lettura originali e due grandi scrittori, Vincenzo Consolo e Sebastiano Vassalli, aggiungono un punto di vista personale e culturale.
pressbook

In programmazione
26/03 ore 22.15 Galleria 4
ingresso € 1,00 

Related Entries
© 2012 Bif&st - Tutti i diritti riservati - Credit: L'Arancia