Ettore Scola Felice Laudadio

Zabriskie Point

di Michelangelo Antonioni con Mark Frechette, Daria Halprin, Paul Fix, G.D. Spradlin, Bill Garaway. USA/Italia 1970, 111’.

Produzione Metro-Goldwyn Mayer
Sceneggiatura Franco Rossetti, Sam Shepard, Tonino Guerra, Michelangelo Antonioni, Clare Peploe
Musiche Pink Floyd, Jerry Garcia
Montaggio Michelangelo Antonioni, Franco Arcalli
Fotografia Alfio Contini
Scenografia Dean Tavoularis

A Los Angeles, durante uno scontro tra la polizia e un gruppo di contestatori, viene ucciso un agente. Mark, un giovane ritenuto colpevole dell’omicidio, riesce a fuggire a bordo di un aereo da turismo rubato e atterra a Zabriskie Point, la zona più bassa e desolata del deserto californiano. L’incontro con Daria, una giovane segretaria d’azienda che a bordo della sua auto si sta recando a Phoenix per un periodo di vacanza, si traduce ben presto in un’avventura sentimentale. Nel paesaggio spettrale di Zabriskie Point i due giovani trascorrono lunghe ore d’amore; poi giunge il momento di separarsi. Mark fa ritorno a Los Angeles per restituire l’aereo rubato, ma trova ad accoglierlo la polizia che gli spara contro uccidendolo. Daria, che ha appreso per radio la notizia della morte di Mark, nella sua impotente disperazione non può far altro che immaginare la distruzione di tutti i simboli della spietata società nella quale è costretta a vivere.

In programmazione
31/03 ore 9.00 Galleria 3
ingresso libero 

Related Entries
© 2012 Bif&st - Tutti i diritti riservati - Credit: L'Arancia